Cosa vedere a Santa Maria di Leuca

Cosa vedere a Santa Maria di Leuca

    Posizionata nell'estremo lembo meridionale del Salento, Santa Maria di Leuca è tra le località turistiche più attraenti delle Puglia, contornata da meravigliosi paesaggi e da un mare cristallino che attira, ogni anno, migliaia di turisti.
    La peculiarità di questo posto inizia già dalla sua posizione geografica, posta sul "tacco d'Italia" e dove Mar Adriatico e Mar Ionio si incontrano.

    Le origini del nome

    Il nome di questa città deriva dal greco "leukos" che significa bianco, come bianche sono le case che caratterizzano il centro abitato di Santa Maria di Leuca, affacciate su un mare turchino.
    Ma anche le alte falesie che si irradiano di luce già dal mattino e che un tempo rappresentavano la prima terra avvistata dai naviganti provenienti da est.

    Il patrimonio artistico e architettonico di Santa Maria di Leuca

    Chi decide di fare visita in questo luogo potrà trovare estremamente interessante svegliarsi presto al mattino e godere della splendida alba, oltre che del panorama mozzafiato, che si apre dall'altopiano di Punta Meliso, su cui, a 102 metri sul livello del mare, si erige il faro di Santa Maria di Leuca, alto ben 48 metri.
    Nei dintorni si consiglia la visita al Santuario di Santa Maria de Finibus Terrae, una chiesa di origini antiche, su cui un tempo sorgeva un tempio pagano dedicato alla Dea Minerva e che oggi, dopo una serie di ricostruzioni, è arricchita dal celebre dipinto della Madonna de Finibus Terrae, anche conosciuto col nome di Madonna con il Bambino.
    Proseguendo nella scoperta di questa affascinante città, si può arrivare alla "marina di Leuca", famosa per il suo porto turistico e che ospita imbarcazioni di elevato pregio.
    Scendendo verso il centro si possono percorrere le due rampe di scale che costeggiano la famosa cascata monumentale e che rappresenta la parte terminale dell'Acquedotto Pugliese.
    L'apertura della cascata, che avviene settimanalmente e secondo date specifiche, è accompagnata da un'illuminazione artistica sincronizzata con la musica.
    Elementi architettonici caratteristici del luogo sono le ville padronali, in stile liberty, usate in passato come residenze estive da famiglie facoltose e le cosiddette "bagnarole", scavate tra gli scogli, che si trovano in prossimità del mare.
    Quest'ultime erano delle tipiche strutture, dai colori accesi, riservate alle donne dell'aristocrazia salentina, che avevano modo di accedere al mare senza preoccuparsi di essere infastidite da altre persone e che avevano, inoltre, modo di riparare la loro preziosa pelle bianca dai raggi del sole.
    Oggi, le bagnarole in pietra visibili sono solo tre, ovvero quella di Villa Meridiana, Villa Fuortes e una più piccola nei pressi del vecchio molo degli inglesi.

    Tra mare e natura: tutti i luoghi più belli da vedere a S.M. di Leuca

    Quando si fa visita a Santa Maria di Leuca, è impossibile non approfittarne per godere della natura incontaminata che la circonda.
    Da ricordare è soprattutto il "Parco Naturale Regione Costiera Otranto - Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase", il parco regionale della Puglia, esteso per più di 3000 ettari che, dalla città, arriva fino al punto più orientale d'Italia, ovvero il faro di Punta Palascìa ad Otranto.
    Oltre a paesaggi mozzafiato, falesie e prati aridi, quest'area racchiude un grande patrimonio architettonico e culturale, come le antiche masserie fortificate e le grandi torri che dominano il paesaggio.
    Muovendosi, poi, da Tricase al mare, è possibile vedere la "Vallonea dei cento Cavalieri", l'imponente quercia secolare il cui tronco ha un diametro di 4,24 metri, alta 20 metri e caratterizzata da una chioma folta circa 700 metri quadrati.

    Le spiagge più belle e le escursioni alle grotte di Santa Maria di Leuca

    Ovviamente Santa Maria di Leuca è meta gettonata di turisti che, soprattutto nei mesi estivi, vogliono godere anche di relax vicino al mare. Questa località ha lo straordinario vantaggio di essere posizionata tra le spiagge del litorale ionico e le cale immerse tra le scogliere dell'Adriatico.
    Infatti, la marina di Leuca conta una sola spiaggia di sabbia, mentre il resto della costa è in prevalenza roccioso. Chi preferisce la sabbia alla roccia, quindi, può approfittare di quel tratto di circa 100 metri di spiaggia, che gli abitanti del luogo chiamano "rena ranne", servito di ogni attrezzatura necessaria al comfort da spiaggia.
    A ridosso del lungomare, si alternano due cale sabbiose, ampie e luminose e anche comode per raggiungere a piedi qualsiasi punto della città.
    Santa Maria di Leuca è famosa anche per le sue numerose grotte e chi desidera farvi visita può approfittare delle svariate escursioni organizzate con barche a noleggio e visita guidata.
    I visitatori verranno accompagnati alla scoperta delle grotte più famose, come quelle di "Le tre porte" e la "Grotta del Diavolo" dove è situato l'ingresso sulla terraferma, per poi arrivare alla grotta del "Soffio", a quella del "Gabbiano" e tante altre ancora.

    Su Love Sud puoi trovare le migliori ville con piscina e case vacanza in questa meravigliosa zona del Salento! Clicca qui!

    © 2022 | LoveSud - P.IVA IT04683870754 | Developed by Computer Communication | Holigest - Gestionale per case vacanza powered