Il Ciolo: tutto sul fiordo del Salento

Il Ciolo: tutto sul fiordo del Salento

    La Puglia è una delle regioni più pittoresche d'Italia: non a caso, essa continua a rappresentare una meta estremamente ambita e ricercata dai turisti provenienti dal Nord Italia, ma anche da coloro che vengono in visita dall'estero.

    Questo incantevole lembo di terra ospita in sé molteplici spiagge, coste, insenature, baie, calette e località costiere mozzafiato, facilmente raggiungibili grazie alla rete stradale che la percorre in lungo e in largo, nonché agli stabilimenti balneari notevolmente attrezzati presenti nelle spiagge.
    Una località particolare è da non perdere è il Ciolo, caratteristico fiordo salentino: dov'è ubicato, quali sono le sue caratteristiche principali e come lo si raggiunge?

    Dove si trova la località “Ciolo” e come arrivarci

    Innanzitutto, è bene partire dall'esatta ubicazione del fiordo salentino: esso è posizionato nel Basso Salento e, più precisamente, in provincia di Lecce: il comune di riferimento più vicino è Gagliano del Capo, distante appena 10 km dalla celebre Santa Maria di Leuca, punta più estrema del tacco dello stivale.

    L'esperienza che consegue alla visita di questa località è da brivido: essa, infatti, è un'insenatura rocciosa immersa nella litoranea adriatica non facilissima da raggiungere per via della sua ubicazione selvaggia.
    Il Ciolo è parte del Parco Naturale Costa Otranto-Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase, area geo-marina che comprende diverse località costiere.


    Le caratteristiche principali del Ciolo, il fiordo del Salento

    Il Ciolo non ha nulla di cui invidiare ai più celebri fiordi norvegesi: esso vanta un'altezza considerevole, la quale si assesta intorno ai 40 metri, profondità che consente di godere di panorami a strapiombo sul mare mozzafiato, da utilizzare come sfondo per bellissimi scatti fotografici.
    Esso è raggiunto da un sentiero che scende fino in spiaggia e che collega ad essa anche il paesino tramite una passeggiata di circa 10 minuti. Oltre al suo fascino balneare, il Ciolo è una meta molto ricercata da escursionisti e appassionati di arrampicata e trekking, i quali sfruttano le sue pareti ripide per esercitarsi nella loro passione a contatto con la natura.

    Il canyon cela anche numerosissime grotte e anfratti raggiungibili solo via mare, come la Grotta dei Moscerini e la Grotta di Prazziche di Sopra, nelle quali il mare, color turchese con sfumature di blu intenso date dalla notevole profondità dei suoi fondali, regala esperienze suggestive.

    L'accesso alla spiaggia è consentito grazie alla presenza di una lunga scalinata assolutamente comoda e sicura, adatta anche a famiglie con bambini piccoli al seguito; essa è anche circondata da fitta vegetazione che rende l'intero panorama un dipinto paesaggistico.
    L'accesso al mare è possibile grazie a numerosi scogli dai quali tuffarsi, ma anche di gradini che consentono di immergersi in acqua in maniera del tutto semplice.
    Una delle esperienze da non perdere riguarda i tuffi che moltissimi appassionati fanno da un'altra peculiarità della zona, il celebre Ponte Ciolo.

    Nei dintorni della spiaggia sono presenti diversi punti di ristoro, che spaziano da ristoranti, locali, bar, trattorie e pizzerie, nonché diverse sistemazioni nelle quali soggiornare per visitare la zona, come B&B, pensioni, residence, case vacanze o anche interi appartamenti in affitto. Clicca qui per dare un’occhiata agli alloggi che ti proponiamo.


    © 2022 | LoveSud - P.IVA IT04683870754 | Developed by Computer Communication | Holigest - Gestionale per case vacanza powered